Riabilitazione Sportiva

triangolo

prevenzione e recupero di traumi sportivi

Per un rapido recupero dell'attività sportiva agonistica

Riabilitazione sportiva e prevenzione vanno di pari passo. È dimostrato che, con il crescere della specializzazione sportiva, il tasso di infortuni si alza drammaticamente. Se si pratica uno sport a livello agonistico, e soprattutto se è un’attività professionale, tenere sotto controllo tutto il percorso atletico diventa una necessità. Per questo al San Rossore Sport Village® abbiamo una divisione speciale che si occupa sia di prevenzione che di recupero traumi. In particolare, grazie a fisioterapisti specializzati e preparatori atletici competenti, siamo in grado di elaborare progetti di prevenzione individuali che tengano conto dello sport e della condizione fisica specifica di ogni atleta.

DIAGNOSI

 

Esiste una stretta relazione statistica tra le patologie di più frequente riscontro in ambito sportivo e le varie tipologie di sport. In caso di trauma sportivo è necessario intervenire in maniera più rapida possibile in modo da ridurre il percorso di guarigione e dare anche una sensazione di cura e sicurezza all’atleta.

Siamo in grado di formare rapidamente équipe specifiche e focalizzate sul problema per l’elaborazione di una diagnosi precoce che possa portare a un recupero in tempi consoni. In questi casi il paziente non viene seguito solo per il recupero della patologia specifica: diamo molta importanza al lavoro sinergico di fisioterapista e preparatore atletico in modo che si possa limitare il calo eccessivo della condizione atletica e quindi diminuire sensibilmente i tempi di ripristino dell’attività agonistica. In tutto il periodo potranno essere utilizzate la piscina riabilitativa, l’allenamento con sovraccarichi escludendo il distretto interessato dall’infortunio, le tecniche di core training e i macchinari cardio fitness. Inoltre, teniamo conto della riabilitazione sportiva come momento molto delicato per l’atleta che, soprattutto negli infortuni più gravi, tende a viverlo con l’incertezza di non poter riprendere l’attività agonistica con le stesse prestazioni. Questa particolare situazione verrà monitorata costantemente da specialisti della materia.

RIABILITAZIONE SPORTIVA

Per l’ambito della riabilitazione sportiva abbiamo due differenti progetti a seconda delle esigenze.

  • Percorso Performance: l’atleta viene seguito da una squadra di specialisti (ortopedico, posturologo, preparatore atletico, psicologo dello sport, massaggiatore) che elaborano un profilo di rischio infortuni per programmare la stagione insieme all’allenatore.
  • Percorso Recovery: specifico per gli eventi traumatici, inizia con il primo intervento del traumatologo per poi concludersi con la fase della riatletizzazione. In questa fase il preparatore atletico si occupa del ricondizionamento muscolare e della propedeutica del gesto sportivo per riportare l’atleta al massimo della forma fisica e psicologica.

PATOLOGIE

SPALLA

Tra le lesioni più frequenti troviamo la frattura/lussazione clavicola e la lussazione di spalla in sport come judo, lotta, canoa, ciclismo, equitazione. Invece la spalla dolorosa cronica (anche nota come periartrite) è comune in: pallavolo, golf, tennis e lanci.

GOMITO

Le fratture e lussazioni sono tipiche in tutti gli sport da contatto, mentre l’epicondilite e l’epitrocleite interessano soprattutto chi pratica tennis, golf e arrampicata.

POLSO

Le fratture e le distorsioni al polso sono frequenti in tutti gli sport di contatto e in particolare nel pugilato, mentre sono più tipiche negli sport di presa, come la lotta, o nell’arrampicata le tendiniti a varia localizzazione.

BACINO

Equitazione, calcio e atletica leggera portano frequentemente a pubalgie. Inoltre gli ultimi due in età evolutiva portano all’osteocondrosi giovanile Perthes.

COLONNA

La colonna è spesso interessata da problemi come rachialgie (mal di schiena) ed ernia del disco, causate, nella maggior parte dei casi, da sport come: golf, salti, ciclismo, ginnastica artistica, motociclismo ed equitazione.

GINOCCHIO

Calcio, sci, basket, pallavolo, tennis e rugby portano frequentemente a distorsioni (sia lesioni meniscali che legamentose – crociato e collaterale) e condropatie (lesione/infiammazione della cartilagine). Degli stessi sport tranne il rugby è tipica la sindrome femoro-rotulea. In età evolutiva calcio, sci, basket e pallavolo possono causare l’osteocondrosi giovanile Osgood-Schlatter. E le tendiniti a varia localizzazione (rotulea, quadrici pitale, zampa d’oca, bendelletta) sono tipiche e frequenti in calcio, sci, basket, pallavolo, tennis, atletica leggera.

CAVIGLIA

Tra le patologie della caviglia più frequenti curiamo: la distorsione legamentosa (calcio, sci, basket,pallavolo); la frattura articolare (sport di contatto); tendiniti a varia localizzazione – achillea, peronieri, tibiale posteriore – (giochi sportivi, atletica); tendinosi/rottura del tendine di Achille (calcio, basket, pallavolo, tennis).

PIEDE

Il piede può essere interessato da patologie che variano abbastanza a seconda degli sport: la metatarsalgia nel tennis, la fascite plantare nell’atletica e nel calcio, la tallonite nel tennis e nei saldi, la frattura da stress nell’atletica e nella ginnastica artistica e l’osteocondrosi giovanile Sever-Haglund nel calcio, sci, basket, pallavolo in età evolutiva.

MUSCOLI

Contratture, stiramenti, strappi ai muscoli sono tipici in tutti gli sport con il rischio di lesioni complete nella pesistica e nella ginnastica artistica.

 

resta sempre informato

Do il consenso per la ricezione di comunicazioni e promozioni da San Rossore Sport Village®, come da Privacy Policy